Testata - Vivere la Casa in Campagna
Benessere e sostenibilità - Scopri di più

L’Overshoot day dell’Italia e la difficoltà di compiere scelte sostenibili

6 Giugno 2024 | Dalla rivista

Editoriale del n. 2/2024 di Vivere La Casa in Campagna

Cari lettrici e lettori,

il 19 maggio scorso c’è stato l’Overshoot day dell’Italia, cioè il giorno del 2024 in cui si avrebbe l’Overshoot day mondiale se tutti i Paesi del Pianeta consumassero risorse al ritmo dell’Italia. Si riferisce al superamento (overshoot appunto) dell’equilibrio fra impronta ecologica e biocapacità: in parole semplici, è il giorno dell’anno a partire dal quale sottraiamo risorse naturali oltre la capacità del Pianeta di rigenerarle.

Non è quindi una data da celebrare, ma un chiaro quadro della situazione della nostra Penisola, un’infelice prospettiva e un monito a impegnarci a consumare di meno, anche se compiere scelte sostenibili non è sempre così semplice.

Intervenire sulla propria abitazione, migliorandone l’isolamento o efficientandola energeticamente, è costoso, se non c’è un piano di sostegno statale chiaro, ben definito e continuativo. Il Superbonus ha portato alla luce molte inefficienze da questo punto di vista: una procedura macchinosa che richiedeva interminabili adempimenti tecnici e burocratici, una normativa in continuo mutamento, poca preparazione della manodopera, la proliferazione di nuove realtà il cui scopo principale era la frode, l’aumento repentino dei prezzi dei materiali e una mancanza di visione strategica.

E se orientare i propri acquisti verso prodotti meno impattanti sta diventando piano piano un comportamento molto comune perché è aumentata la sensibilità su questi temi, c’è anche da fare i conti con dichiarazioni ambientali (green claims) in etichetta che sono più specchietti per le allodole che affermazioni veritiere, perché il mercato si è accorto che la sostenibilità vende (greenwashing).

Finalmente, però, l’Unione Europea si sta muovendo in questo senso con le Direttive contro il Greenwashing e i Green Claims: ce ne parla nelle prossime pagine il corrispondente da Bruxelles della nostra Casa Editrice.

Come consumatori, essere informati ci consente di fare scelte più oculate e responsabili, di rimanere al passo con gli sviluppi nel settore edilizio, di avere le nozioni base per confrontarci con il mercato e con i professionisti, di conoscere i nostri diritti e i sostegni economici messi in campo dallo Stato.

Tenervi informati è anche il nostro impegno e ci auguriamo che anche in questo numero possiate trovare argomenti interessanti.

Foto di © Morningmaze – stock.adobe.com

    Dichiaro di aver letto e accettato la Privacy Policy

    0 commenti

    Invia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *